Museo Civico
Archeologico
di Velletri

Fissata al 06 Novembre l'inaugurazione della mostra didattica sull’uomo di Neandertal
Chi era? Dove viveva? Cosa mangiava? Come si procurava il cibo l’uomo di Neandertal che ha frequentato la nostra regione circa 50.000 anni fa? Sono questi i temi sviluppati dalla mostra didattica sulla dieta e sussistenza dei nostri predecessori, in preparazione al Museo Civico di Geopaleontologia e Preistoria dei Colli Albani, con la collaborazione del maestro Sergio Gotti, della dottoressa Micaela Angle e del prof. Mario Rolfo.
Lo studio dei ritrovamenti presso le grotte del Circeo e presso i siti della Piana Pontina attestano che i Neandertaliani vivevano di caccia e di raccolta e proprio i resti degli animali cacciati rappresentano una documentazione di straordinaria importanza, sia per definire al meglio le abitudini alimentari dei nostri predecessori e le loro strategie di caccia, che per studiare la fauna presente nel Lazio intorno ai 50.000 anni fa.
Le nostre colline, che oggi vedono impianti di vigne e campi agricoli, in quegli anni assomigliavano molto ad un sottobosco africano popolato da molti animali oggi estinti. Nei momenti climatici più miti prosperavano elefanti, cervi, iene e rinoceronti, mentre nei periodi più freddi stambecchi, camosci e mammut.
Ricostruzioni di animali e di strumenti in pietra, una sequenza di dipinti scenografici e di pannelli didattici affiancheranno i reperti esposti in questa mostra che aprirà i suoi battenti sabato 6 novembre...

 

Script in fondo alla pagina