Museo Civico
Archeologico
di Velletri

In chiusura delle "Celebrazioni del Bimillenario Augusteo"
Il Museo Civico Archeologico "Oreste Nardini" organizza per Dicembre
"Archeologia e multimedialità: la famiglia degli Ottavi 2000 anni dopo"
   

Grazie al supporto finanziario della Regione Lazio, Area Valorizzazione del Patrimonio Culturale, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma  e l'Università di Roma Tre - Facoltà di Ingegneria, il Museo Civico organizza l'evento "Archeologia e multimedialità: la famiglia degli Ottavi 2000 anni dopo". L'iniziativa prevede:

Mercoledì 3 Dicembre, ore 17,00, presso la Sala Conferenze dei Musei Civici
Conferenze: "La casa degli Ottavi a Velletri: un'ipotesi di ricostruzione 3D del complesso archeologico di Madonna degli Angeli", relatrici: Maria Giulia Alba, Tiziana Ceccarini - Soprintendenza Speciale Archeologica di Roma; "Lastre Campana: una riflessione su contesti di età augustea" relatore Stefano Tortorella - Sapienza Università di Roma;
Venerdì 12 dicembre, ore 17,30, presso il Palazzo Comunale - Sala Tersicore, presentazione dell'installazione di una postazione multimediale interattiva (kinect), preceduta da una manifestazione di archeologia sperimentale: una sfilata di acconciature femminili di età augustea, realizzata in collaborazione con il Liceo Mancinelli-Falconi e alcuni coiffeurs dei Saloni Arte & Stile di Velletri. Modelle di eccezione saranno alcune studentesse del locale liceo classico abbigliate e acconciate come le donne della famiglia degli Ottavi. Letture in tema di brani di autori latini di epoca augustea e musiche di sottofondo accompagneranno la sfilata.
Dalle ore 18,30 alle 20,00, visite alla sala romana del Museo Archeologico, dove è installata la kinect che con le sue applicazioni multimediali consentirà di visualizzare immagini, video e di approfondire contenuti relativi alle testimonianze augustee presenti a Velletri.

Ulteriori attività didattiche legate all'uso della Kinect e ai temi del bimillenario saranno organizzate presso il Museo Civico O. Nardini nel periodo 13 Dicembre 2014 - 31 Marzo 2015.

Particolarmente innovativo, per l'utilizzo delle più attuali tecnologie nel campo dell'archeologia, il progetto riesamina i risultati di anni di ricerche su uno dei siti archeologici più importanti del territorio e, nel contempo, fa suo l'obiettivo dell'archeologia virtuale stessa: comunicare il patrimonio culturale antico in modo efficace, rapido, coinvolgente e ripetibile.

Script in fondo alla pagina