Museo Civico
Archeologico
di Velletri

I MUSEI DI VELLETRI DIVENTANO “MEDIATORI CULTURALI"


EVENTI - Presentazione Collana Multilingue (Nuove Guide dei Musei della Città di Velletri in Italiano, Inglese,
                 Russo, Arabo);     
              - Conferenza “Da nemici a Imperatori: storia di un Impero multietnico” (Dr. Tiziana Ceccarini);
              - Provocazione Teatrale “A stendere arcobaleni” A cura di Claudio Leoni, in collaborazione con il IV
                 Circolo Didattico di Velletri.

QUANDO - Giovedi 22 Aprile 2010 - I^ giornata di Festa dell’Intercultura Dalle ore 16,00
DOVE -Teatro Aurora Chiostro di San Clemente, Piazza Caduti sul Lavoro, Velletri (RM)
INFO AERRESTUDIOIDEA (Ufficio Stampa) - 06 96155391 / 335 8119698

Da quando l'immigrazione è divenuta uno dei fenomeni sociali più rilevanti del nostro paese, l'integrazione non è solo un tema a cui si guarda con grande attenzione,  ma anche un percorso irrinunciabile per la nostra società. L'integrazione richiede tempo, è una meta che non si acquisisce una volta per tutte, ma che viene costantemente perseguita; si declina a livello economico, culturale, sociale e politico. Se si limita a un solo ambito, proprio per questa sua natura multidimensionale, essa sarà necessariamente parziale. Ciascuna di queste dimensioni darà infatti vita a gradi diversi di integrazione, posizionati nel tempo in modo diacronico.

Aprire i musei agli immigrati, far conoscere la storia della città dove vivono e lavorano, la cultura ed il passato della terra dove spesso sono stati costretti a trasferirsi, è un’occasione per farli sentire più a casa, per dare loro un senso di appartenenza fondamentale.  Senza contare che per le famiglie immigrate visitare un museo può essere occasione di integrazione e di dialogo anche tra i genitori e i loro figli nati qui, quei ragazzi di seconda generazione che si ritrovano tra due culture e a volte si sentono ‘stranieri’ in entrambe. Per facilitare loro la visita al museo, in alcune città quali Bologna e Varese, sono stati selezionati mediatori museali di varie nazionalità, invece a Velletri, in provincia di Roma,  si è scelta un’altra strada.

Sono state realizzate quattro nuove Guide ai Musei di Velletri, ciascuna in una lingua diversa (in Italiano, Inglese, Russo e Arabo) che racconta dei tre musei locali: il Museo Archeologico O. Nardini, il Museo di Geopaleontologia e Preistoria dei Colli Albani ed il Museo Diocesano, tutti parte oggi di VELLETRI MUSEI, Sistema Museale Urbano. La Collana Multilingue sarà presentata presso il Teatro Aurora di Velletri (teatro annesso alla Diocesi) il 22 Aprile prossimo venturo, nel corso della I^ Giornata di Festa dell’Intercultura organizzata dai Musei Civici, e sarà accompagnata da una Conferenza della Dr. Tiziana Ceccarini e da una rappresentazione teatrale a cura di Claudio Leoni.

L’iniziativa, ispirata all'Art 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo che auspica la partecipazione di ogni individuo alla vita culturale della comunità, è stata resa possibile da un finanziamento Regionale (L.R. 42/97 – piano 2008), ed è stata progettata e coordinata dalla Dr. Anna Germano, direttore dei due Musei Civici. La consapevolezza che il museo può offrire un significativo contributo tra individui e comunità portatrici di istanze culturali diverse, la forte presenza di comunità straniere all’interno dell’attuale tessuto sociale di Velletri, la necessità di coinvolgerle in un comune processo di crescita culturale hanno portato all’ideazione delle diverse iniziative sul tema, all’interno di un articolato progetto che affonda le sue radici nella generale riflessione, da tempo in corso, sul ruolo che il Museo può svolgere come veicolo di coesione sociale.

Utilizzare il Museo come promotore di integrazione sociale e scambi culturali è  dunque un primo passo di inclusione, mentre la società contemporanea è oggi esposta ad una duplice possibilità: quella dell'incontro, ma anche quella del conflitto distruttivo tra popoli, culture e valori. Il concetto di cultura è  dunque centrale per l'esperienza umana, e l’INTERCULTURA, termine assai di moda oggi, dovrebbe significare proprio “rapporto tra due o più culture con conseguente arricchimento reciproco”.
Script in fondo alla pagina